Riflessioni

Possibile significato di BUON ANNO

Un possibile significato di “Buon Anno” Gesù, forte nello Spirito di Dio, proclama l’anno della grazia, un tempo che perdura tuttora

Quand’è che un anno è veramente un “Buon Anno”? Cerchiamo di rispondere in breve a questa domanda

1

Ecco un fatto famoso accaduto a Gesù

Egli torna in Galilea “con la potenza dello Spirito Santo”

Luca narra che “insegnava nelle loro sinagoghe e tutti ne facevano grandi lodi

Si recò a Nazaret, dove era stato allevato; ed entrò, secondo il suo solito, di sabato nella sinagoga e si alzò a leggere

Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia; apertolo trovò il passo dove era scritto: Lo Spirito del Signore è sopra di me;/per questo mi ha unto, /e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio,/per proclamare ai prigionieri la liberazione/e ai ciechi la vista; /per rimettere in libertà gli oppressi,/ e proclamare l’anno di grazia del Signore

Poi arrotolò il volume, lo consegnò all’inserviente e sedette

Gli occhi di tutti nella sinagoga stavano fissi sopra di lui

Allora cominciò a dire: «Oggi si è adempiuta questa Scrittura che voi avete udita con i vostri orecchi»

Tutti gli rendevano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano: «Non è il figlio di Giuseppe?»” (Luca,4)

Gesù viene facilmente riconosciuto dai compaesani di Nazaret come “il figlio di Giuseppe”

Duemila anni or sono Gesù fu un infante infreddolito, bisognoso di cure, e fu “il figlio di Giuseppe”

Ma dalla sua risurrezione il Cristo di Dio è infinitamente più forte e potente, proprio perché Risorto

Il nome “Gesù” (Yeoshuà) significa letteralmente “Dio salva”

Egli, forte nello Spirito di Dio, proclama l’anno della grazia del Signore, cioè un tempo – che perdura tuttora – in cui Dio stesso, nella persona del Cristo, propone il perdono a chi è prigioniero del peccato, agli oppressi dal male e lieta notizia a chi sa di essere davvero povero dinanzi a Dio

A partire dal 1300 (Bonifacio VIII) le autorità religiose umane istituiranno anni santi (giubilari), ma Gesù/”Dio salva” aveva già proclamato una volta per tutte il suo “anno di grazia” nei secoli dei secoli

E non risulta che egli abbia mai “chiuso” il suo anno di grazia meravigliosa, rivolta a tutti, gratuita

Il 2017 sarà davvero un “Buon Anno” se sapremo accogliere questa grazia e

ringraziare Dio per avercela donata in Cristo, ubbidendo per fede alla Sua Parola nobile

2

Occorre restituire a Cristo Gesù/“Dio salva” il suo “primato in ogni cosa”

Scrive Paolo apostolo nel suo evangelo: “È lui infatti che ci ha liberati dal potere delle tenebre e ci ha trasferiti nel regno del suo Figlio diletto, per opera del quale abbiamo la redenzione, la remissione dei peccati

Egli è immagine del Dio invisibile, il primogenito di ogni creatura; poiché per mezzo di lui/sono state create tutte le cose, quelle nei cieli e quelle sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili: troni, dominazioni, principati e potenze

Tutte le cose sono state create per mezzo di lui e per lui

Egli è prima di tutte le cose e tutte sussistono in lui

Egli è anche il capo del corpo, cioè della comunità [dei credenti]

È lui il principio, il primogenito dei morti, per ottenere il primato su tutte le cose

Perché piacque a Dio di fare abitare in lui ogni pienezza e per mezzo di lui riconciliare a sé tutte le cose, rappacificando con il sangue della sua croce, cioè per mezzo di lui, le cose che stanno sulla terra e quelle nei cieli” (Colossesi, 1)

Dio stesso, mediante Cristo è il solo che può tuttora liberarci “dal potere del male”

Nel regno di Cristo sta la redenzione e la remissione dei peccati

La sua potenza è incommensurabilmente più potente delle potenze di questo mondo visibile (che tanto male causano a tutti) e delle potenze invisibili

Cristo Gesù è TUTTO

In Cristo troviamo la PIENEZZA di ogni bene, di ogni grazia, di ogni consolazione, di ogni cosa che necessita a questa vita e all’altra

Gesù/“Dio salva” ha ottenuto IL PRIMATO su tutte le cose

Non c’è altro “primato” agli occhi di Dio

Proprio a Dio infatti è piaciuto di far abitare ogni PIENEZZA (pléroma) in Cristo

Tutti possiamo essere rappacificati e riconciliati mediante il sangue del Cristo sulla croce

Non c’è altro “sangue” agli occhi di Dio

Non c’è altro “sangue” che possa salvare dal male morale spirituale che così facilmente avvolge tutti noi

Il 2017 sarà un “Buon Anno” se sapremo apprezzare il TUTTO di Cristo, la PIENEZZA in Cristo, il suo PRIMATO “in ogni cosa”, il SANGUE di Cristo, la sua Parola efficace, seria, amorevole che ci chiama a seguire lui e lui soltanto

Con umiltà

3

La Parola divina detta sul monte della trasfigurazione afferma ancor oggi: “Questo è il mio Figlio, l’eletto

Ascoltatelo!” (Luca, 9)

Il 2017 sarà un “Buon Anno” se sapremo ascoltare lui, ubbidire a Lui per fede fiduciosa e amorevole

Al di fuori di Cristo Risorto e Amico Potente c’è morte

Solo Cristo è vita eterna

Roberto Tondelli © Riproduzione riservata - 2016

Vedi allegato

Torna alle riflessioni