Riflessioni

Nuova pagina 7 CIVILTA' SCOMPARSA

Molti anni dopo la civiltà contadina scomparve

In apparenza, l'aria diventò più libera: non c'era più quella tragica concentrazione di passioni; il mondo sembrava meno fosco ed intenso

I contadini diventarono operai agricoli

Coltivavano gli stessi ideali della televisione: adoravano le immagini adorate a Roma, New York e Londra, si sposavano come in una scena di Beautiful o di Dallas

Ma non c'era più nulla, o quasi nulla, di quella passione per il lavoro ben fatto, di quella attenzione per ogni aspetto dell'esistenza, e di quella miracolosa precisione

Si annoiavano: non amavano più potare un pesco o un ulivo o una vite; non preparavano le salsicce di maiale immerse nell'olio e la rostinciana: i piccoli orti chiusi; e se volevi comprare un uovo fresco, dovevi fare cinquanta chilometri

Soffrivano di depressione: si riempivano di pasticche; e passavano le serate dopo il lavoro, muti, torvi, con gli occhi spalancati e stupefatti

Torna alle riflessioni