Riflessioni

AMORE INTERROTTO

Nascosta o esibita, c'è una spada che separa i sessi, finché un matrinonio totale non li riconcilia

E' nostra arroganza definire "maschili" la schiettezza, la lealtà e la cavalleria quando le vediamo in una donna; è loro arroganza descrivere come "femminili" la sensibilità, il tatto o la dolcezza di un uomo

Ma, del resto, che poveri frammenti deformi di umanità devono essere gli uomini solo uomini e le donne solo donne, per rendere plausibili i sottintesi di tale arroganza

Il matrimonio sana questa frattura

Uniti, i due diventano pienamente umani

"A immagine di Dio Egli li creò"

In questo modo, con un paradosso, questo carnevale di sessualità ci porta al di là del nostro sesso

E poi uno dei due muore

E noi lo vediamo come un amore interrotto; come una danza arrestata a metà giravolta, o un fiore con la corolla miseramente strappata: qualcosa di troncato, e quindi privo della sua giusta forma

Ma è così?

Torna alle riflessioni